Home » Come scegliere il Materasso ideale per un ottimo riposo

Come scegliere il Materasso ideale per un ottimo riposo

guida acquisto materassi

La scelta del materasso ideale per il proprio riposo è fondamentale per il benessere del sonno.

Dormire bene è un punto importante per la salute perché ci consente di iniziare la giornata con il piede giusto, con la giusta carica e la giusta energia. Per questo bisognerebbe sempre scegliere un materasso di elevata qualità per garantirsi un sonno riposante e sereno.

Materasso matrimoniale molle insacchettate Memory Foam topper 28cm 160x190cm Ibrido TOP Veradea
Materasso matrimoniale molle insacchettate Memory Foam topper 28cm 160x190cm Ibrido TOP Veradea
Materasso matrimoniale molle insacchettate Memory Foam 25cm 160x190cm Ibrido Veradea
Materasso matrimoniale molle insacchettate Memory Foam 25cm 160x190cm Ibrido Veradea
Materasso matrimoniale Memory Foam topper 28cm 160x190cm Memory Gel TOP Veradea
Materasso matrimoniale Memory Foam topper 28cm 160x190cm Memory Gel TOP Veradea
Materasso matrimoniale Memory Foam 25cm 160x190cm Memory Gel Veradea
Materasso matrimoniale Memory Foam 25cm 160x190cm Memory Gel Veradea

Per considerarsi tale, esso deve rendere il momento del riposo piacevole. Un buon materasso deve sorreggere bene il peso del corpo, deve sostenere correttamente la colonna vertebrale e deve migliorare la qualità del sonno per rendere la vita migliore e più sana.

Materassi matrimoniali in memory e aloe vera
Materasso Matrimoniale Memory Foam 25cm 160x190cm Memory Gel Veradea

Il materasso deve essere scelto con molta cura tenendo in considerazione non solo la propria posizione preferita nel sonno, il proprio peso e la temperatura dell’ambiente. Sono diversi i parametri che ne determinano la qualità come le dimensioni, l’altezza, il materiale di fabbricazione e, non da ultimo, la rigidità del materasso, la quale influisce sul suo grado di morbidezza e parallelamente sul nostro stato di salute fisica e psicofisica.

Al giorno d’oggi sul mercato si possono trovare e scegliere diverse tipologie di materasso, dal modello più rigido a quello più ergonomico, con misure e dimensioni differenti.

Se siete in procinto di acquistare un materasso e state ragionando su quale sia il migliore da comprare, questa guida vi illustrerà quali sono le caratteristiche fondamentali che bisogna valutare ai fini dell’acquisto di un materasso, così che ognuno possa scegliere quello più adatto per dormire bene.

Materassi matrimoniali in memory multistrato
Materasso Matrimoniale 160×200 Anatomico Ortopedico Memory Foam 23 Cm Comfort M

Come scegliere il materasso?

Materasso matrimoniale sfoderabile 20 Cm 160x190cm Veradea Giusto
Materasso matrimoniale sfoderabile 20 Cm 160x190cm Veradea Giusto
Materasso matrimoniale 160x190 Memory Foam 28 cm ortopedico anatomico Royal Top M
Materasso matrimoniale 160x190 Memory Foam 28 cm ortopedico anatomico Royal Top M
Materasso matrimoniale 160x200 anatomico ortopedico Memory Foam 23 cm Comfort M
Materasso matrimoniale 160x200 anatomico ortopedico Memory Foam 23 cm Comfort M
Materasso matrimoniale Memory Foam 23 cm ortopedico anatomico 160x190 Comfort M
Materasso matrimoniale Memory Foam 23 cm ortopedico anatomico 160x190 Comfort M

In questa guida pratica ti aiutiamo a scegliere il materasso perfetto per le tue esigenze in base ad alcune caratteristiche:

  1. Composizione Interna

    Con la composizione interna ci riferiamo al materiale utilizzato per costruire la struttura interna del materasso, ed è un fattore fondamentale da considerare, perché da questa dipendono praticamente tutte le caratteristiche del prodotto: la qualità, le dimensioni, il prezzo, la durezza, l’ergonomia e la comodità.
  2. Materiali

    Ecco di seguito un elenco delle tipologie di materassi che potete trovare in commercio.

    Materassi a molle

    È la tipologia di materasso più diffusa sul mercato italiano. La struttura interna del materasso è formata da molle che sostengono il corpo e che garantiscono elasticità e solidità. Le molle consentono una buona aerazione e rendono questi materassi in genere adatti a chi vive in aree molto calde d’estate. Si possono distinguere due tipi di materassi a molle, il materasso a molle tradizionale e quello a molle insacchettate che rappresenta la sua evoluzione moderna.

    Materassi in memory foam

    Questo materiale è considerato come un’innovazione del mondo dei materassi. In generale, il vantaggio dei materassi in memory foam è la grande flessibilità che li caratterizza e che permette una buona distribuzione della pressione del corpo durante il riposo, adattandosi facilmente alle sue forme. Lo svantaggio del memory foam è che è meno traspirante degli altri, con il calore del corpo che tende a rimanere imprigionato nel materasso, il che però lo rende adatto a persone freddolose o a climi rigidi.

    Lattice naturale

    Il lattice è un’emulsione naturale ricavata dalla pianta della gomma, usata come composto primario per la realizzazione di materassi. I materassi di questo materiale offrono in genere un sostegno abbastanza rigido ma al contempo sono molto flessibili e si adattano ai contorni del corpo distribuendo la pressione in modo uniforme. Questi modelli sono ideali per chi si muove molto nel sonno perché il lattice assorbe efficacemente e rapidamente i movimenti del corpo, favorendo un sonno ininterrotto e riposante.

    Materassi in waterfoam

    I materassi in waterfoam sono composti da poliuretano espanso flessibile. Si tratta di una schiuma termoplastica che reagisce agli stimoli fisici, come il peso corporeo, e a quelli termici, infatti una lastra in poliuretano espanso riesce ad adattarsi in base al calore del corpo e a garantire con la sua proprietà termoisolante, la temperatura più corretta per ogni stagione.

    Questo materiale è particolarmente versatile perché permette di ottenere lastre dalla maggiore o minore rigidità a seconda delle diverse combinazioni con altri materiali, ricavando forme e sagome differenti per raggiungere il grado di ergonomia desiderato. In molti dei modelli più innovativi le particolari caratteristiche del water foam sono combinate con quelle del memory foam, uno dei materiali più apprezzati dagli utenti per le loro straordinaria capacità di offrire comfort, sostegno e stabilità: la loro combinazione in uno stesso materasso contribuisce al mantenimento della spina dorsale perfettamente dritta, supportando qualunque peso del corpo e favorendo un’ottimale circolazione dell’aria.

    Un materasso in waterfoam può avere dunque qualunque grado di durezza il che lo rende un prezioso alleato per tutti coloro che sono alla ricerca di una soluzione ergonomica. Il waterfoam è inoltre molto economico, più del memory foam, e molto traspirante grazie alla grande quantità di alveoli formati dalla schiuma interna che favoriscono la naturale traspirabilità e rendono il materasso antiacaro e anallergico.

    Materasso Singolo Memory Foam
    Materasso Singolo Memory Foam Topper 28cm 80x190cm Memory Gel TOP Veradea

  3. Dimensioni

    Nella scelta del materasso ideale, il fattore dimensioni risulta fondamentale per un riposo ottimale. Le misure del prodotto risultano decisive per due ragioni: la prima è che le dimensioni del prodotto influenzano il numero di persone che lo utilizzeranno, mentre la seconda è che una misura particolare come l’altezza influenza direttamente anche la comodità.

    Per ottenere un sonno di qualità, la dimensione è un aspetto che non va trascurato perché il materasso sul quale ci si andrà a sdraiare deve permettere la distensione ottimale di gambe e braccia senza toccare i bordi della struttura. Da questo punto di vista la dimensione del materasso è determinante, pensiamo ad esempio alla dimensione del materasso matrimoniale, è necessario che i due partner che riposano non si infastidiscano a vicenda per la mancanza di spazio.

  4. Le Piazze

    Forse non tutti sanno che le misure dei materassi in Italia sono standard e rispettano una lunga serie di normative europee. Esiste infatti la norma per i materassi per gli adulti e quella per i materassi per i bambini. Qui di seguito vi mostreremo quali sono le misure dei materassi e le dimensioni standard.

    Materasso singolo

    Questo è il classico materasso definito più comunemente a una piazza adatto ad una persona. Pensato anche per chi ha poco spazio, ha delle misure che variano dagli 80 ai 90 centimetri di larghezza e dai 190 ai 200 centimetri di lunghezza.

    Materasso a una piazza e mezza

    Studiato appositamente per garantire maggiore comodità, questo materasso è poco più ampio di un singolo e prevede 120 centimetri di larghezza e circa 190 centimetri di lunghezza. Con queste misure rappresenta una soluzione di compromesso tra il materasso singolo e il matrimoniale.Molto in voga al giorno d’oggi, è acquistato soprattutto per i figli in età adolescenziale per invitare a dormire l’amichetta/o o anche la fidanzatina/o. Pensato per dormirci in due, è un’ottima soluzione anche per ottimizzare lo spazio e per ridurre l’ingombro del letto.

    Materasso matrimoniale

    Noto anche come materasso a due piazze, è il materasso presente da generazione a generazione; con una larghezza che varia dai 160 ai 170 centimetri e una lunghezza da 190 ai 200 centimetri, è dedicato ad accogliere due persone ma può ospitare anche uno o due bambini che vogliono dormire con genitori.

    Materasso alla francese

    È un modello meno diffuso sul mercato italiano, ha un formato leggermente più corto del materasso matrimoniale e può ospitare due persone; misura 140 centimetri e circa 190 centimetri di lunghezza.

    Materasso matrimoniale king size

    È il modello più grande della sua categoria con misure pari a 180 centimetri di larghezza e 190 centimetri di lunghezza. Come dice la parola stessa, è il sovrano della camera da letto e per le sue dimensioni necessita di tanto spazio nella stanza da letto.

    Nella scelta del prodotto ideale, un aspetto da non tralasciare oltre lo spazio disponibile in casa, le proprie esigenze e il numero di persone che devono dormire sul materasso, è la considerazione che le dimensioni del materasso devono adattarsi perfettamente alla rete per non influire in modo negativo sulla comodità.

    Materasso Singolo Anatomico Ortopedico Memory Foam
    Materasso Singolo 80×190 Anatomico Ortopedico Memory Foam 28 Cm Royal Top M

  5. L’Altezza

    L’altezza del materasso è un altro importante parametro da considerare. Per sostenere adeguatamente il peso corporeo, un buon materasso ad esempio in memory foam deve essere alto almeno 18 centimetri, mentre un buon materasso a molle deve essere alto almeno 20 centimetri. Soprattutto per le molle, l’altezza è più importante perché se il materasso è troppo sottile non avrà sufficiente spazio al suo interno per ospitare una struttura adeguata a garantire un sonno confortevole, risultando così scomodo e poco salutare e causando più facilmente dolori muscolari, cervicali e alle articolazioni.

    In genere i materassi con un’altezza compresa tra i 23 e i 30 centimetri sono i migliori, ma anche quelli con uno spessore di circa 21 centimetri risultano molto comodi. In base al peso dell’utilizzatore e al materiale che compone il materasso, bisognerà assicurarsi che l’altezza sia adatta e che consenta di sorreggere correttamente l’utilizzatore senza che la struttura si deformi con il tempo.

  6. Ergonomia e Durezza

    Il peso e la statura della persona che dovrà utilizzare il materasso sono il punto di partenza per stabilire il grado di rigidità più adeguato. Con ergonomia e durezza ci si riferisce alla consistenza della struttura di un materasso, ovvero al suo grado di morbidezza/rigidità e alla capacità di sostenere il corpo. Un buon materasso deve sorreggere il peso del corpo in modo corretto in tutti i suoi punti e deve essere abbastanza rigido per dare sostegno ma non tanto da risultare scomodo, l’importante è che rispetti la naturale curvatura della colonna vertebrale.

    L’ergonomia e la durezza sono fattori estremamente importanti da considerare visto che da questi dipende la postura che si assume mentre si dorme e dunque la qualità stessa del riposo: un materasso eccessivamente duro può comprimere troppo i tessuti e non accompagnare adeguatamente la curva della colonna vertebrale mentre, al contrario, una consistenza troppo morbida in cui si affonda non è adeguata per sostenere il corpo in maniera corretta e provocherà problemi posturali e muscolari.

    L’ergonomia e il grado di durezza di un materasso dipendono da molti elementi ma sostanzialmente si possono ricondurre alla struttura interna del prodotto, ai materiali utilizzati nella fabbricazione e ad altri accorgimenti strutturali che rendono un modello più duro o più morbido.

    In generale non esiste una regola per stabilire quale grado di durezza di un materasso sia il migliore perché dipende dalla quantità di persone che ci dormirà, dalla loro struttura fisica, e dalla postura che si assume mentre si dorme.

    Materasso Piazza E Mezza Memory Foam
    Materasso Piazza E Mezza Memory Foam 25cm 120x190cm Memory Gel Veradea
  7. Abitudini e Peso

    Per chi dorme in posizione supina (steso sulla schiena) un materasso più rigido che dia il giusto sostegno alla colonna è la scelta migliore. Chi dorme sul fianco può invece optare per un materasso meno rigido, che permetta alla spalla di sprofondare un po’ per consentire una posizione confortevole.

    Anche il peso corporeo ha una sua importanza perché pesi diversi hanno bisogno di sostegni differenti. Le persone più pesanti, per esempio, necessitano di materassi più rigidi, chi invece è di corporatura esile ha bisogno di un materasso più flessibile, sul quale il corpo possa aderire bene.

    Cosa succede se a dividersi il letto matrimoniale sono due persone di peso molto diverso? Invece di scegliere un materasso unico che rappresenti un compromesso tra le loro diverse esigenze, si può optare per due materassi singoli che abbiano differenti gradi di rigidità, così entrambi avranno il corretto supporto durante il riposo.

  8. Prezzo

    Il prezzo di un materasso può variare molto, tuttavia bisogna essere consapevoli del fatto che il prezzo è un indicatore della qualità e delle caratteristiche strutturali del materasso. Un materasso costoso prevederà infatti un tipo di struttura interna più sofisticata, longeva e adatta a prevenire e migliorare dolori muscolari e articolari, offrendo un generale benessere del sonno.

    Quando ci si appresta ad affrontare un acquisto di questo genere di prodotto, vi ricordiamo che con i materassi più alto è l’investimento iniziale, migliore sarà la qualità del sonno e invariate saranno le condizioni del prodotto nel tempo, che resterà sempre in grado di sostenere l’utente senza deformarsi o danneggiarsi con l’usura.

Materassi: quali scegliere?

Materasso matrimoniale ortopedico anatomico 18 cm Memory Foam 160x190 Super Top M
Materasso matrimoniale ortopedico anatomico 18 cm Memory Foam 160x190 Super Top M
Materasso matrimoniale 160x190 Memory Foam 16 cm ortopedico anatomico Easy Comfort M
Materasso matrimoniale 160x190 Memory Foam 16 cm ortopedico anatomico Easy Comfort M
Materasso matrimoniale 18 cm ortopedico in Waterfoam 160x190 Super Top
Materasso matrimoniale 18 cm ortopedico in Waterfoam 160x190 Super Top
Materasso matrimoniale ortopedico Waterfoam 16 cm 160x200 Easy Comfort
Materasso matrimoniale ortopedico Waterfoam 16 cm 160x200 Easy Comfort

Terminando questa guida, possiamo dire che non esiste un tipo di materasso che sia migliore di un altro. La scelta di un materasso va fatta in base a determinate caratteristiche fisiche personali quali il peso corporeo, la statura, l’altezza e il peso, la posizione del sonno preferita, la temperatura ambientale, le eventuali problematiche di natura muscolo-scheletrica, le abitudini e il comfort generale